EPSO

Lingue

Un'eccellente conoscenza delle lingue europee apre molte porte presso le istituzioni dell'UE. A seconda delle tue competenze specifiche, puoi candidarti per un posto di traduttore, interprete, correttore di bozze o giurista linguista. Sebbene la maggior parte dei posti siano assegnati tramite concorsi generali, è possibile in alcuni casi presentarsi per contratti di lavoro a tempo determinato, collaborazioni freelance o tirocini.

Descrizione delle mansioni

I correttori di bozze dell'Ufficio delle pubblicazioni lavorano sotto supervisione e rivedono i manoscritti nella loro lingua madre. Ciò comporta la preparazione degli originali dal punto di vista dello stile e della composizione, la correzione delle bozze di stampa, l'apposizione del "visto si stampi", la partecipazione all'ideazione delle pubblicazioni e all'organizzazione e monitoraggio dei processi di produzione che concorrono alla pubblicazione.

I correttori di bozze ("revisori linguistici") della Corte di giustizia collaborano alla preparazione dei testi che vengono poi pubblicati nella Raccolta della giurisprudenza della Corte. Ciò comporta il controllo linguistico e l'editing dei documenti destinati alla pubblicazione, la verifica dei testi confrontandoli con gli originali, generalmente redatti in francese, la verifica della conformità con le regole e le convenzioni stilistiche, la preparazione dei fascicoli delle Raccolte della giurisprudenza della Corte per la stampa e la verifica tipografica finale dei testi.

Qualifiche essenziali

Devi dimostrare la perfetta padronanza di una lingua dell'UE e un'ottima conoscenza di una seconda lingua. Per la Corte di giustizia occorre avere una conoscenza almeno passiva del francese, Occorre inoltre essere in possesso di un diploma di istruzione post-secondaria e aver maturato un paio d'anni di esperienza professionale attinente a seconda del concorso oppure, in alternativa, avere un diploma d'istruzione secondaria e diversi anni di esperienza professionale a seconda del concorso.

La procedura di selezione si concentra sulle competenze come correttore di bozze, valutate sulla base di prove pratiche, oltre che sulle competenze di base richieste a tutti i funzionari dell'UE.

Scopri di più sulla procedura di selezione. Anche gli esempi di prove potrebbero risultare utili.

Le selezioni di correttori di bozze/revisori linguistici possono essere pubblicate in qualsiasi periodo dell'anno, anche se di solito sono annunciate in primavera o autunno. Per scoprire per quali lingue sarà indetto un concorso nell'anno corrente, controlla la nostra homepage.

Descrizione delle mansioni

I giuristi linguisti dell'UE assicurano l'equivalenza delle diverse versioni linguistiche di tutti i nuovi atti normativi europei. Per queste mansioni sono richiesti giuristi competenti con eccellenti conoscenze linguistiche, esperti nella redazione o traduzione, verifica o revisione di testi giuridici. I giuristi linguisti devono saper cogliere esattamente gli intenti della normativa europea, restituendone fedelmente il senso nella rispettiva lingua madre.

Qualifiche essenziali

Devi dimostrare la perfetta padronanza di una lingua dell'UE e un'ottima conoscenza di almeno altre due lingue, e devi essere in possesso di una laurea in giurisprudenza. La previa esperienza nella traduzione di testi giuridici e la conoscenza di altre lingue possono costituire titolo preferenziale.

La procedura di selezione per giuristi linguisti si concentra sulle conoscenze giuridiche e linguistiche e sulle competenze in materia di traduzione, oltre che sulle competenze di base richieste a tutti i funzionari dell'UE. Scopri di più sulla procedura di selezione. Anche gli esempi di prove potrebbero risultare utili.

Le selezioni di giuristi linguisti possono essere pubblicate in qualsiasi periodo dell'anno, anche se di solito sono annunciate in primavera o autunno. Per scoprire per quali lingue sarà indetto un concorso nell'anno corrente, controlla la nostra homepage

Per contratti temporanei, visita anche il sito web della Corte di giustizia.

Descrizione delle mansioni

Il servizio di interpretazione delle istituzioni dell'UE è il più grande al mondo. I suoi interpreti di conferenza assicurano che gli interventi nelle diverse riunioni siano correttamente tradotti in una lingua ufficiale dell'UE in simultanea o in consecutiva. Gli interpreti dell'UE lavorano in un ambiente stimolante e multiculturale e devono essere in grado di comunicare efficacemente, di comprendere problematiche spesso complesse e di diversa natura, di reagire e adattarsi immediatamente a nuove circostanze e di lavorare sotto pressione, sia da soli che in gruppo.

 

Qualifiche essenziali

Devi dimostrare la perfetta padronanza di una lingua dell'UE e un'ottima conoscenza di almeno altre due lingue ed essere in possesso di una qualifica adeguata in interpretazione di conferenza, oppure di un diploma di laurea più un anno di esperienza professionale come interprete di conferenza (grado-AD 5) o diversi anni di esperienza professionale per essere inquadrato a un livello più alto (grado AD 7).

La procedura di selezione per interpreti si concentra sulle conoscenze linguistiche e sulle competenze in materia di interpretazione, oltre che sulle competenze di base richieste a tutti i funzionari dell'UE. Le competenze degli interpreti sono valutate sulla base di prove di interpretazione simultanea e consecutiva nelle lingue prescelte dai candidati. Scopri di più sulla procedura di selezione nella pagina Come fare domanda. Può anche essere utile consultare gli esempi di prove.

Le selezioni per interpreti sono pubblicate ogni anno, generalmente in estate (giugno/luglio). Per scoprire per quali lingue sarà indetto un concorso nell'anno corrente, controlla la pagina opportunità di lavoro.

 

Gli interpreti funzionari possono essere affiancati da interpreti freelance durante riunioni in cui sono richiesti i servizi d'interpretazione delle istituzioni europee. Nel caso degli interpreti freelance, non è richiesta nessuna particolare condizione di cittadinanza e tutte le lingue possono essere prese in considerazione.

Per lavorare come interprete freelance accreditato presso la Commissione europea, il Parlamento europeo o la Corte di giustizia europea, visita il sito Interpreting for Europe.

 

Per maggiori informazioni sui tirocini di interpretazione, consulta la nostra Guida rapida ai tirocini UE.

Descrizione delle mansioni

I traduttori delle istituzioni e degli organi dell'UE lavorano in un ambiente stimolante e multiculturale e aiutano i 500 milioni di europei dei vari paesi membri a comprendere le politiche dell'Unione. Contrassegnato da scadenze rigide, il lavoro può comportare la traduzione di un vasto repertorio di testi politici, giuridici, finanziari, scientifici e tecnici e un'ampia gamma di consulenze linguistiche ai colleghi.

Qualifiche essenziali

Devi dimostrare la perfetta padronanza di una lingua dell'UE e un'ottima conoscenza di almeno altre due lingue, e devi essere in possesso di una laurea in qualsiasi disciplina. La procedura di selezione per traduttori si concentra sulle conoscenze linguistiche e sulle competenze in materia di traduzione, oltre che sulle competenze di base richieste a tutti i funzionari dell'UE. Scopri di più sulla procedura di selezione. Anche gli esempi di prove  potrebbero risultare utili.

Le selezioni per traduttori sono pubblicate ogni anno, generalmente in estate (giugno/luglio). Per scoprire per quali lingue sarà indetto un concorso nell'anno corrente, controlla la nostra homepage.

Per maggiori informazioni sui tirocini nella traduzione, consulta la nostra Guida rapida ai tirocini UE.

I traduttori possono essere assunti anche come agenti contrattuali a durata determinata.