EPSO: trasformazione del processo di selezione del personale

Homepage > EPSO: trasformazione del processo di selezione del personale

L'EPSO sta attualmente attraversando una profonda trasformazione del processo di selezione del personale al fine di rispondere meglio alle mutevoli esigenze delle istituzioni dell'UE e alle realtà del mercato del lavoro attuale. Sono in corso riflessioni strategiche su un nuovo concetto per il concorso per profili generici AD e su un quadro di competenze riveduto. Un obiettivo importante in questo contesto è quello di ottenere una maggiore diversità nella rosa dei candidati, in termini sia di profili che di percorsi. Nei concorsi per specialisti, siamo già in una fase pilota per testare alcune nuove metodologie di selezione.

Gli obiettivi principali sono abbreviare la durata dei concorsi, renderli più efficienti sia per i candidati che per i valutatori e raggiungere più facilmente i candidati che possiedono i profili specialistici richiesti dai servizi di assunzione, adottando al tempo stesso metodi di prova moderni secondo le migliori pratiche internazionali. L'EPSO intende introdurre test con domande a scelta multipla settoriali generati con assistenza informatica, da inserire in una fase iniziale dei concorsi per specialisti, e di organizzare i test di ragionamento in base al criterio "idoneo/non idoneo". Data l'emergenza del coronavirus, l'EPSO ha accelerato il passaggio delle prove del centro di valutazione in modalità a distanza e, per alcuni concorsi, i candidati possono ora svolgere alcune prove sia online sia presso i centri. Altri progetti pilota prevedono test in tutte le 24 lingue ufficiali dell'UE o una valutazione dei talenti assistita da computer. Poiché questi progetti pilota sono in fase iniziale e i loro risultati dovranno essere analizzati, l'EPSO informerà in dettaglio su queste novità a tempo debito.

L'obiettività e la parità di trattamento sono al centro di tutti questi processi.