Altre opportunità nelle istituzioni e negli organi dell'UE

Homepage > Altre opportunità nelle istituzioni e negli organi dell'UE
Scopri nell'elenco qui sotto ulteriori opportunità di lavoro pubblicate sulle pagine dedicate alle carriere delle seguenti istituzioni e organi dell'UE.
 
 

Il ruolo della Commissione europea (CE) è quello di promuovere e applicare atti legislativi: si tratta dell'organo esecutivo politicamente indipendente dell'UE. La guida politica è esercitata da un gruppo di commissari (uno per ciascun paese dell'UE) sotto la direzione del presidente della Commissione, che assegna le diverse competenze politiche. Una volta presentata una proposta di atto legislativo, questa passa al vaglio del Consiglio (che rappresenta gli Stati membri) e al Parlamento (che rappresenta i cittadini europei) per l'adozione. La Commissione gestisce il bilancio dell'UE e i programmi politici (ad esempio l'agricoltura, la pesca, la ricerca, ecc.) in collaborazione con le autorità dei paesi membri.

 

Lavorare presso il segretariato generale del Consiglio rappresenta un'occasione unica per coadiuvare e assistere due delle principali istituzioni dell'UE, il Consiglio europeo e il Consiglio dell'UE.
Il Consiglio europeo, che riunisce i capi di Stato e di governo di tutti gli Stati membri dell'UE, definisce l'orientamento politico generale dell'UE e le priorità fondamentali per il futuro dell'Unione. Stabilisce l'agenda strategica e politica dell'UE al più alto livello politico. Il Consiglio dell'UE negozia e adotta le leggi dell'UE, coordina le politiche degli Stati membri, sviluppa una politica estera e di sicurezza comune e conclude accordi internazionali. I ministri e i sottosegretari di Stato di tutti gli Stati membri dell'UE si riuniscono in 10 diverse configurazioni, a seconda del tema trattato.

 

Il Parlamento europeo è un'organizzazione dinamica, inclusiva e multilingue che offre un ampio ventaglio di opportunità di carriera e sviluppo. Il personale del Parlamento consente ai deputati europei, eletti direttamente, di perseguire una vibrante democrazia europea, coadiuvandoli nel loro lavoro per costruire un'Europa più pacifica, sicura, giusta e prospera. Il Parlamento offre opportunità di carriera in un ampio ventaglio di servizi, direttamente collegati all'attività legislativa del Parlamento o in settori che assicurano il regolare funzionamento dell'istituzione. Ogni membro del personale svolge un ruolo importante, direttamente o indirettamente, nell'attività del Parlamento a beneficio dei cittadini dell'UE, contribuendo alla promozione e alla difesa della democrazia, della libertà di espressione e dei diritti umani nell'UE e oltre. Visita la nuova pagina web del Parlamento europeo "Lavorare al Parlamento" per trovare altre opportunità di lavoro pubblicate dall'istituzione.

 

La Corte dei conti europea è il revisore esterno dell'Unione europea: istituita dal trattato di Bruxelles del 22 luglio 1975, ha iniziato le sue attività nell'ottobre 1977. La Corte dei conti è una delle sette istituzioni dell'UE: ha sede in Lussemburgo e impiega circa 900 persone tra revisori e personale ausiliario e amministrativo di tutte le nazionalità dell'UE.

 

La Corte di giustizia dell'Unione europea è l'organo giudiziario dell'UE. Il suo ruolo è vegliare affinché le istituzioni dell'UE e gli Stati membri rispettino il diritto dell'UE e questo sia applicato in modo coerente in tutta l'Unione. Ciò permette di garantire che l'UE si basi sullo Stato di diritto, elemento fondamentale di tutte le entità democratiche.

 

Il servizio europeo per l'azione esterna (SEAE) è il servizio diplomatico dell'Unione europea. Aiuta il responsabile dell'UE per gli affari esteri - l'alto rappresentante dell'UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza - ad attuare la politica estera e di sicurezza comune dell'Unione. Il SEAE, che ha sede a Bruxelles ma si basa su una vasta rete di rappresentanze diplomatiche dell'UE a livello mondiale, riunisce funzionari europei, diplomatici dei servizi esteri degli Stati membri dell'UE e personale locale in paesi di tutto il mondo. 

 

Il Comitato economico e sociale europeo (CESE) è un forum unico nel suo genere di consultazione, dialogo e consenso fra i rappresentanti di tutti i settori della società civile organizzata, che include datori di lavoro, sindacati e gruppi come associazioni professionali e organizzazioni locali, organizzazioni giovanili, associazioni di donne, agricoltori, consumatori, PMI, gruppi attivi nel campo della tutela dell'ambiente e molti altri ancora. La sua missione consiste nel dar voce alla società civile organizzata.

 

Il Comitato europeo delle regioni (CdR) è la voce delle regioni e delle città dell'Unione europea. È un'assemblea politica che riunisce oltre 300 politici locali e regionali. Grazie ai loro pareri e alle loro discussioni con i rappresentanti della Commissione, del Parlamento europeo e del Consiglio, i membri del CdR contribuiscono a definire le decisioni dell'UE.

 

Il Mediatore europeo (ME) è un piccolo e dinamico servizio che assiste i cittadini nei loro rapporti con le istituzioni, gli organi e le agenzie dell'UE. Il Mediatore europeo svolge indagini su denunce riguardanti questioni che vanno dalla mancanza di trasparenza nel processo decisionale al diniego dell'accesso ai documenti, dalle violazioni dei diritti fondamentali alle questioni contrattuali. Esamina inoltre questioni più sistemiche di propria iniziativa e promuove le buone prassi amministrative. Composto da uno staff di circa 80 persone, ha la missione di rendere l'amministrazione dell'UE più efficace, responsabile, trasparente ed etica.

 

 

Il Garante europeo della protezione dei dati (GEPD) è l'autorità indipendente per la protezione dei dati dell'UE, cui è affidato il compito di garantire che le istituzioni e gli organi dell'UE rispettino la legislazione in materia di protezione dei dati. Funge inoltre da consulente imparziale sulle politiche e sulle proposte legislative che potrebbero incidere sui diritti in materia di rispetto della vita privata e protezione dei dati.

 

 

Istituzioni e organi per i quali l'EPSO non seleziona personale:

Istituita nel 1998, la Banca centrale europea (BCE) è una delle istituzioni ufficiali dell'UE più recenti, con oltre 3 500 dipendenti provenienti da tutta Europa. Il fulcro della missione della BCE è la promozione dell'integrazione e della stabilità in ambito finanziario. La BCE collabora da vicino con tutte le 19 banche centrali nazionali della zona euro, con le quali forma un gruppo denominato "Eurosistema". Intrattiene inoltre contatti regolari con tutte le 27 banche centrali nazionali dell'UE in una rete denominata "Sistema europeo di banche centrali".

 

La Banca europea per gli investimenti (BEI) è l'istituzione responsabile dei finanziamenti dell'Unione europea. Il Gruppo BEI si compone di due parti: la Banca europea degli investimenti e il Fondo europeo per gli investimenti. Entrambi vantano oltre 60 anni di esperienza e competenza in materia di finanziamento di progetti. Hanno sede in Lussemburgo e dispongono di una rete di uffici locali e regionali in Europa e nel resto del mondo.