FAQ

Home > FAQ > Qual è il regime linguistico dei concorsi per profili generici?

Qual è il regime linguistico dei concorsi per profili generici?

In quale lingua si svolgono i test del concorso per profili generici?

I candidati del concorso per profili generici sosterranno i test in due diverse lingue:

  • Lingua 1: la maggior parte dei test a scelta multipla (test di ragionamento verbale, numerico e astratto) si svolgeranno nella lingua 1 del candidato, che deve essere una delle 24 lingue ufficiali dell'Unione europea
  • Lingua 2: Uno dei test a scelta multipla (test situazionale), l’esercizio e-tray e le prove presso il centro di valutazione si svolgeranno in una delle altre lingue indicate dal candidato nell’atto di candidatura. Il candidato dovrà scegliere la lingua 2 tra le cinque lingue che l'EPSO avrà individuato come quelle indicate più di frequente dai candidati al concorso.

La seconda parte dell'atto di candidatura dovrà essere compilata integralmente nella lingua scelta dal candidato come lingua 2.

Ciascun candidato dovrà indicare almeno due lingue ufficiali dell'Unione europea (livello minimo richiesto: almeno una lingua a livello B2 o superiore e una lingua a livello C1 o superiore - cfr. il quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue). Le lingue da utilizzare nelle prove saranno selezionate sulla base della scelta dei candidati, tenendo conto degli interessi dei servizi di assunzione e delle istituzioni.

Ecco perché è importante dichiarare le lingue nelle quali sei in grado di svolgere i test. Dopo la prima fase di registrazione non sarà più possibile aggiungere lingue all'atto di candidatura.

Reference number: 

La risposta è stata utile?

No